Condividi

Domenica 6 luglio alle ore 18.00 presso il Museo d’Arte dello Splendore di Giulianova, la fondazione Piccola Opera Charitas ha inaugurato la mostra CREDERE LA LUCE 4 alle fonti della salvezza. La mostra è parte di un progetto alla sua quarta annualità che prevede, in un primo momento, un seminario di studi rivolto a giovani e meno giovani artisti che vogliano affrontare il tema del sacro e in un secondo, l’esposizione delle opere realizzate dagli artisti stessi. La manifestazione ha il patrocinio della Conferenza Episcopale Italiana, dell’ Istituto teologico di L’Aquila Fides et Ratio e del comune di Giulianova. Interverranno alla presentazione, S.E. Michele Seccia, vescovo della Diocesi di Teramo-Atri, Domenico Rega, Presidente della Fondazione Piccola Opera Charitas, don Filippo Lanci, Direttore della Sezione Arte Sacra dell’Ufficio Liturgico Diocesano e Marialuisa De Santis, curatrice della mostra e direttrice del Museo d’Arte dello Splendore. A moderare la serata, Federica De Lucia, conservatrice del Museo d’Arte dello Splendore. La mostra è accompagnata da un catalogo che raccoglie gli atti del seminario di studi tenutosi in gennaio e a cui hanno partecipato Mariano Apa, Federica De Lucia, Paolo De Lucia, P. Luigi Del Vecchio, Alessandra Gasbarroni, don Filippo Lanci e P. Carmine Ranieri. Il catalogo presenta inoltre una introduzione critica alle opere a cura di Marialuisa De Santis. Catalogo gratuito la sera dell’inaugurazione. Ad esporre saranno Luisa Benatti ( Modena ), Leo Canali ( Forlì ), Mirko Dadich ( Ravenna), Michela Del Conte (L’Aquila), Marco Eusepi (Anzio), Giorgio Mancinelli (Giulianova), Isabella Martinelli ( Viareggio), Beatrice Mazzarella (Roma), Giuseppina Michini (S: Nicolò a Tordino), Jessica Montebello (Giulianova), Hisako Mori (Macerata), Maria Principato ( Roma), Paolo Sacchini (Giulianova), Fabrizio Sebastiani ( L’Aquila), Eliano Serafini (Pescara), Carmen Testa (Campobasso). Accanto alle opere di questi artisti sarà possibile vedere anche quattro suggestive opere di grande formato dedicate al sacro di Gigino Falconi, Omar Galliani, Pino Procopio e Maurizio Romani. L’esposizione, aperta fino al 14 agosto, sarà visitabile dal martedì alla domenica, dalle 18.00 alle 21.00. 

servizio Marco Calvarese

 

 

Nessun commento

Commenta