Condividi

L’intervista a mons. Lorenzo Leuzzi, il pastore che Papa Francesco ha deciso di eleggere vescovo della diocesi di Teramo-Atri, come successore di mons. Michele Seccia.

“Nella mia vita le sorprese sono state tante, da quando fui nominato vescovo (31 gennaio 2012 da Papa Benedetto XVI ndr), anche questa con grande sorpresa, fino a quella della chiamata a svolgere il mio ministero a Teramo. È avvenuto in modo improvviso perché non sapevo di questo desiderio del Santo Padre ma, quando mi è stato comunicato, c’è stata sorpresa perché rivelava ancora una volta un’attenzione non solo della chiesa ma, soprattutto, da parte del Signore che mi chiedeva un nuovo impegno…”

“…Sono molto contento di essere il successore di S.E. mons. Michele Seccia perché anche lui è cresciuto ed ha vissuto il suo ministero sacerdotale nella mia diocesi di origine, cioè Trani-Barletta-Bisceglie…”

“…Il mio sogno venendo a Teramo è che questa fase di transizione possa finire.
Credo sia giunto il momento che la transizione post Conciliare nella Chiesa e nel mondo possa concludersi e possa iniziare un periodo in cui si possa, per quanto è possibile, intravedere una progettualità sociale che sia davvero per la crescita di tutto l’uomo e di tutti gli uomini…”

servizio di Marco Calvarese

Nessun commento

Commenta