Condividi

Teramo – Se questi sono gli anni segnati dalla forte crisi politica ed economica che ha colpito tutta l’Italia, senza sconti per nessuno e né per la città di Teramo, paradossalmente la cultura ha trovato grande fermento proprio nel capoluogo aprutino. Tante le associazioni culturali che vivono a Teramo, una tra queste, nate nel 2011, sta riscuotendo successo grazie alle iniziative portate avanti da tutti i soci: “Detto tra noi” ass. culturale è alla 60°edizione della sua maggiore attività, lo Scambia Libro. Un’ ass. autofinanziata che crede fortemente nell’importanza della lettura quale mezzo per conoscere, formarsi, ma anche fare esperienza di vita che va al di là della semplice presentazione di un libro. Le altre attività: Gruppo di lettura, da poco entrato nell’entourage dell’associazione;  passeggiata Abruzzo on the coast; Festival musicale; Cineforum; Biblioteca diffusa; gite culturali. L’obiettivo, per il presidente Giuseppe Tellone, è quello di “rivitalizzare la città incentivando la cultura, ed anche accrescere lo Scambia Libro -per quanto riguarda gli obiettivi futuri- ricevendo riconoscimenti da parte di autori di fama non solo nazionale ma anche internazionale ed infine allargare le proprie attività cercando la collaborazione di altre associazioni culturali locali”. Dello stesso avviso il presidente di Teramo Nostra, Piero Chiarini, che ospita lo Scambia Libro nei locali della sua associazione “la cultura a Teramo funziona e Teramo Nostra è aperta ad altre collaborazioni”, sottolineando l’importanza della cooperazione e della sinergia tra associazioni all’interno di uno stesso territorio.

servizio di Ilaria Muccetti
riprese di Federico Durante

Nessun commento

Commenta