Condividi

Teramo- la Riccitelli chiude con un lieto fine la sua stagione di prosa, dopo più di 5 mesi di esilio forzato torna al al Teatro Comunale per le ultime due attività programmate. L’ultimo spettacolo in scena è “Ingresso Indipendente” di Maurizio De Giovanni, autore napoletano di fama nazionale ed europea. Scritto in due atti, Ingresso Indipendente è la storia di un impiegato impacciato (Massimo) che presta il suo appartamento al suo capo, Ludovico, proprietario di un’azienda privata, per incontri con la sua amante Rosalba (una escort), interpretata da una stravagante e brava Serena Autieri. Nel ruolo di Valeria, la fidanzata di Massimo, una strepitosa Tosca D’Aquino che rappresenta con dovizia di espressioni facciali e corporali, oltre al suo tono di voce graffiante e allo stesso tempo caldo, una morigerata apparentemente moralista che solo alla fine si scoprirà essere tutt’altro. Il suo altre-ego è la bella Autieri, il suo personaggio alla ricerca della ‘bella vita’ capirà di non amare Ludovico che inizialmente lo vuole separare dalla moglie – quest’ultima legittima proprietaria dell’azienda. Bugie, menzogne, sentimenti inseguiti e allo stesso tempo scacciati sono il filo conduttore di un messaggio dai riflessi moralisti che De Givanni ha voluto dare alla sua opera teatrale.

servizio di Ilaria Muccetti

Nessun commento

Commenta